come-creare-due-camerette-una-stanza

Come creare due camerette in una stanza?

Una stanza, due bambini, due mondi differenti ed il dilemma dei genitori: come creare due camerette in una stanza? Sebbene possa apparire un’opzione difficoltosa da attuare, è invece una possibilità reale da mettere in atto per accontentare entrambi i ragazzi. Soluzioni d’arredo e idee originali consentiranno infatti di ricavare da una camera sola due aree ben distinte, ognuna pronta ad accogliere il suo piccolo ospite.

Personalità e caratteri differenti, questo è quello che molti genitori riscontrano nei propri figli, fattore che quindi può rendere la convivenza nella loro stanza piuttosto difficoltosa. Dall’altra parte l’esigenza di uno spazio personale e senza interferenze può rappresentare un’esigenza via via crescente nel corso degli anni, soprattutto in previsione dell’età adolescenziale.

Come creare due camerette in una stanza? A questo punto alcune idee sono d’obbligo per risolvere la problematica e creare aree distinte all’interno di una sola stanza.

 

Soluzioni perfette per la suddivisione di una cameretta

Una stanza unica, due personalità e stili differenti, due spazi tanto simili quanto diversi. Ecco quindi alcune idee per dividere la camera in due unità distinte ma comunicanti.

  • L’impiego di mobili come divisori è sicuramente la soluzione più semplice da attuare. Si potrebbe infatti pensare di posizionare una libreria in un punto strategico della stanza ed impiegarla come una sorta di separé tra le due aree. Ognuna di esse disporrà poi del proprio letto, armadio e scrivania. Le librerie moderne essendo aperte da ambedue i lati rappresentano anche un elemento dal design innovativo dove stipare libri, giochi e soprammobili di ogni tipo.
  • Un’altra soluzione facilmente attuabile potrebbe essere quella di posizionare un muro in cartongesso in una parte della stanza e su di esso accostare due soluzioni a ponte, dotate di letto nella parte superiore, scrivania e armadio nella inferiore. In questa maniera si avrà ancora una parte comune, ma il resto della stanza risulterà ad uso singolo.
  • Se i bambini si sopportano l’un l’altro a giorni alterni e non si desidera una divisione netta e definitiva, si potrebbe pensare al posizionamento di tende colorate. Una sorta di separé momentaneo da aprire e chiudere a seconda delle esigenze.
  • Altra proposta potrebbe essere realizzata con l’impiego di pannelli MDF, magari con incastonata una lavagna, utile come divisorio, ma anche per il gioco dei bambini, perfetta per disegnare, attaccare disegni, fotografie e poster.
  • Esistono sul mercato le cosiddette librerie componibili, composte da tanti cubotti da riempire con ceste delle dimensioni degli stessi, oppure con classici libri e giocattoli. Queste soluzioni potrebbero dar vita a una libreria sagomata a piacere, sovrapponendo i vari moduli, partendo magari con un lato alto che progressivamente si abbassa fino alla zona comunicante tra le due aree della camera.
  • Se la stanza a disposizione è di dimensioni piuttosto grandi, si potrebbe pensare alla realizzazione di una soluzione a soppalco doppia, con un letto alto da una parte con scrivania e nella parte bassa l’armadio, e all’estremo opposto l’altro letto con scrivania e mobili bassi. In questa maniera se anche i due ragazzi si trovassero nello stesso momento nella camera andrebbero ad occupare ognuno i suoi spazi senza interferire tra loro.

Porro Camerette da anni si occupa di progettare soluzioni su misura anche per i più piccoli e sarà in grado di fornire a ogni cliente la consulenza necessaria per la realizzazione di una stanza divisa in due.

To Top